RSS - Iscriviti! 
04
Lug
2009

E' proprio vero che bere troppa  acqua è salutare?


E’ luogo comune che l’assunzione di acqua in grandi quantità fa bene e che purifica l’organismo. Nella mia pratica clinica vedo pazienti che assumono ogni mattina un litro di acqua e dopo continuiamo a sforzarsi di bere partendo dal concetto che tale abitudine sia benefica e depuri l’organismo.
 
Purtroppo anche questo preconcetto non è vero. Se veramente fosse così non si capisce perché il nostro organismo sia  geneticamente regolato in modo di berne una quantità “normale”, in poche parole si potrebbe concludere che chi non beve in eccesso debba curarsi E’ una cosa logica che l’acqua che ingeriamo debba essere anche eliminata e quindi in caso di introito esagerato i reni debbono fare un lavoro straordinario senza interruzione.
Nel momento in  cui il rene non riesce più a eliminare tutta l’acqua ingerita possono cominciare i guai. La necessità di bere in una persona sana dipende dalla sete e l’assunzione di acqua deve essere in rapporto al tipo di vita lavorativa, alla temperatura, al grado di umidità, etc. Il nostro centro delle sete, che si trova nel cervello, riceve dei messaggi che invitano a bere o a non bere.
La regolazione dell’apporto di acqua dovrebbe dipendere dalla sete, ma se per motivi di convincimento personale consideriamo il bere in eccesso un toccasana, si può sviluppare uno stato di malattia. 
L’acqua che viene ingerita viene eliminata dai reni , all’intestino e attraverso il sudore e alla fine si deve avere un bilancio tale che le perdite vengano compensate dall’introito. Nel caso in cui tali organi non riescano più a smaltire tutta l’acqua ingerita, i nostri vasi (vene-arterie) saranno distesi in modo non fisiologico e questo darà un sovraccarico non solo ai reni ma anche al cuore e a tutto l’organismo.
 
La conseguenza sarà un aumento di peso, una ritenzione di liquidi talora un’ ipertensione e alla lunga si potrebbe verificare una compromissione più seria. L’ assunzione di acqua in eccesso viene definita potomania e deve essere studiata per distinguerla da malattie in cui una persona è invece costretta a bere molto per compensare le perdite urinarie dovute a carenza di ormoni particolari (diabete insipido). In questo ultimo caso il paziente beve tanto perché prima urina tanto. Nella potomania il paziente deve urinare tanto perché prima ha bevuto tanto.
La quantità media di acqua da assumere da parte di una persona che fa una vita regolare in ambiente con temperatura regolare è sul litro/litro e mezzo al giorno, ma la cosa migliore è di farsi regolare dal centro della sete, che ci ricorda di bere di più o di meno. L’assunzione naturalmente è più elevata se un soggetto suda molto, se fa sport, se lavora in ambiente caldo etc. 
 
Di fronte a un soggetto in cui si ha il dubbio che vi sia un assunzione inappropriata di acqua il medico può verificarlo semplicemente valutando se il sangue e le urine siano troppo diluite e se i meccanismi di compenso ormonale siano alterati; in particolare gli ormoni antidiuretico, aldosterone e renina saranno abbassati.
Naturalmente se l’assunzione di acqua in eccesso viene consigliata per la cura di particolari malattie il discorso è diverso. Ad esempio se vi è rischio di coliche renali l’acqua in eccesso meglio se associata a un diuretico può far ridurre il rischio di recidiva o se si debbano smaltire farmaci particolari può essere necessario introdurre più acqua. In questi casi si tratta di una malattia che il medico cercherà anche di risolvere al più presto.
 
E’ vero che l’acqua minerale gasata fa male? Assolutamente no: possiamo tranquillamente bere qualsiasi tipo di acqua (minerale naturale gasata, di rubinetto…) a seconda dei nostri gusti. Del resto tutti consumiamo bevande gasate o effervescenti di altro tipo o birra vino frizzante altre bibite.
Ci sono infine situazioni inverse in cui una persona beve troppo poco e questo succede soprattutto in persone anziane e sole e in questo caso è indispensabile che chi sta vicino ricordi loro di bere e controlli la situazione per il rischio di disidratazione o altre malattie associate.
Il consiglio che alla fine si può dare è che l’eccesso non fa bene in campo alimentare, soprattutto se una persona è sana. Non è logico concentrarsi su problemi fisici a meno che essi non sussistano veramente e in questo caso si deve consultare il medico.

 Invia un commento
| Leggi commenti (18) - Letto  32981  volte
Commenti
sicuramente bere troppa acqua non è opportuno, nemmeno in caso di stichezza come il suo. Il dolore che riferisce potrebbe avere molte cause e mi è difficle risponderle senza informazioni ed esami. Ritengo che lei debba farsi stabilire il perchè della stitichezza, ma deve ridurre l'assunzione di acqua a meno che non abbia un problema per il quale sia costretta a bere tanto in quanto perde acqua con le urine. Mi scriva eventualmete una email con quanto è stato fatto decio.armanini@unipd.it


Inserito il: 27.01.2013 19:48 da decio armanini - Sito: http://www.decioarmanini.it
Da un mese ho un dolore alla schiena a sinistra. Da un anno bevo due litri e mezzo di acqua al giorno perché senza il mio intestino smette di funzionare. Questa estate ero arrivata senza accorgermene a quattro litri. Può essere dovuto il dolore a un problema renale. Cosa mi consiglia di fare? Peso 54 chili e sono alta 157 cm. Grazie


Inserito il: 25.01.2013 00:03 da alessandra
al dr Greco penso che concordiamo su tutti i punti Purtroppo talora ci abituiamo a consigliare cose per sentito dire senza ragionare sulla loro logicità e congruenza


Inserito il: 18.08.2011 12:17 da decio armanini - Sito: http://www.decioarmanini.it
Se leggessimo di continuo che bisogna dormire, dormire,dormire cosa penseremmo? La complessa macchina umana è il risultato di milioni di anni di evoluzione ed adattamento all'ambiente. Nessuno sussurra al leone che deve bere. L'istinto è l'impulso che il cervello manda, è più che suffiiciente a darci affidabilità e misura delle nostre esigenze fisiologiche di fame, sete, ecc. Gli eccessi implicano sempre l'elaborazione di stimoli in eccesso che come tali devono essere smaltiti dall'organismo in modo innaturale! Crediamo a noi stessi e non alle pubblicità...


Inserito il: 18.08.2011 02:18 da Sergio dr Greco
non avendola visitata mi è difficile rispondere. Il medico avrà avuto le sue buone ragioni per consigliarlo.In ogni caso potrebbe fare un bilancio misurando i liquidi che introduce e quelli che elimina con le urine. Se bevesse tre litri dovrebbe urinare altrettanto considerato che di sicuro assumerà anche altri liquidi con l'alimentazione e suderà perdendone. Al limite mi invii un email (decio.armanini@unipd.it)per spiegarmi meglio il suo caso (peso,altezza qualche dato etc)


Inserito il: 05.02.2011 18:28 da decioarmanini - Sito: http://www.decioarmanini.it
Salve, sto per cominciare una dieta redattami da un dietologo. Dalle ultime analisi del sangue è emerso colesterolo LDL elevato, HDL al di sotto del limite minimo, Trigliceridi elevati, glicemia a 118 (max 110) comparsa per la prima volta sulle mie analisi, GOT, GPT e le Gamma GT al di sopra del massimo (ma ormai da molti anni). Il dietologo fra le altre cose mi ha detto che devo arrivare a bere 3 litri di acqua al giorno (forse intendeva almeno per il periodo iniziale), a fini depurativi. L'assumere molta acqua in tal caso può avere un senso ? Grazie.


Inserito il: 04.02.2011 11:37 da Paolo
x il sig Emiliano in effetti mi sembra un po troppo. Mi scriva un email: decio.armanini@unipd.it e le consiglierò gli esami per confermare o meno la potomania


Inserito il: 16.01.2011 20:03 da decio armanini - Sito: http://www.decioarmanini.it
Mi rendo disponibile a studi sulla Potomania... a parte gli scherzi, ora che leggo l'articolo mi accorgo che effettivamente qualche volta ho dei dolori ai reni (calcolate che bevo circa 1 litro d'acqua prima di pranzo, quasi un litro a pranzo, mezzo litro dopo pranzo e quasi un litro a cena)... cercherò di limitarmi ma ormai è un'abitudine troppo forte questa.


Inserito il: 12.01.2011 14:57 da Emiliano
Ho letto l'articolo sull'assunzione o meno di acqua, sono contenta di aver pensato le stesse cose. Vedo gente che esagratamente assume liquidi e non è libera di uscire, ci deve essere sempre una toilet a portata di mano...e stanno sempre attaccati alla loro bottiglietta, è un'esagerazione!!!si dvrebbero fare dei volantini e informare tutti, il corpo ci da' le richieste di ciò di cui ha bisogno. Grazie del suo intessante articolo. Distinti saluti M:Vilardi


Inserito il: 22.11.2010 11:26 da vilardi mariuccia
per maria elana. Il suo ragionamento è giusto ma non ha molto senso forzare i reni e urinare magari anche di notte senza un motivo. Se bere 3 litri facesse bene allora tutti ne dovrebbero sentire la necessità. I reni sono si capaci di reagire ma alla lunga si sovraccaricano e allora iniziano i guai. In ogni caso di sono esami per stabilire se alla base dell'eccessivo introito ci sia un problema medico. Eventualmente mi invii al mio email una richiesta e le indicherò gli esami per valutare questa eventualità. decio.armanini@unipd.it


Inserito il: 12.11.2010 16:17 da decio armanini - Sito: http://www.decioarmanini.il
salve dottore.ho un quesito da porle. sono una ragazza di 23 anni e bevo dai 2 ai 3 litri d'acqua al giorno, non perchè sia ossessionata dagli effetti benefici dell'acqua ma per pura sete. a quanto dice nel suo post, bere troppo farebbe male x problemi relativi all'escrezione dell'eccesso d'acqua, ma io avevo letto su un libro di fisiologia medica che i reni hanno una importante elasticita' nel volume delle urine da eliminare(in dipendenza dell' introito idrico giornaliero) grazie al riassorbimento facoltativo che avviene a livello del tubulo distale e dotto collettore (pari al 10% dell'ultrafiltrato pro die, ovvero 18 l riassorbibili o eliminamili).se cosi' fosse, allora come potrebbe essere un problema bere 3 l al giorno? grazie mille per l'attenzione


Inserito il: 07.11.2010 23:04 da maria elena
Dottor Armanini, la ringrazio per la risposta, frutto di una fonte sicuramente molto più esperta e sensata della mia. L'esperienza, e notevoli altre fonti, continuano però a dirmi che quanto meno aumentare leggermente la nostra dose di acqua, rispetto alla norma, sarebbe salutare per l'organismo. Ma può darsi davvero che per le persone medie la sete sia l'unico viatico da seguire, come afferma lei. Quanto all'acqua frizzante, non ho inteso criminalizzarla o tacciarla di tossicità. Ho slamente evidenziato il pensiero, dettato anch'esso dall'esperienza personale, che sia preferibile quella naturale, per chi tenta di fare scelte anche minimamente vantaggiose per la salute. Il "consigliare di preferire" una tipologia di alimento piuttosto che un'altra, come fanno tutti i medici, non significa imporre di evitare qualcosa, ma sottolineare anche le piccole differenze salutistiche di ciò che mangiamo e beviamo.


Inserito il: 18.10.2010 00:44 da Giovanni
al sig giovanni che scrive in luglio vedosoloora il commento. In effetti su internet si trova di tutto e il contrario. Come espertosdelproblema (basta guardare laletteratura medica internazionale per giudicare una persona e su internet è facile)ledeve ribadire che i concetti esposti a mio parere sono sensati. La quantità di acqua deve essere regolata dalla sete tranne che nelle persone anziane o in persone che abbiamo problemi particolari, le quali invece debbono essere stimolate a bere nella giusta quantità. Non ha idea quante persone soffrono di intossicazione da acqua. Per quanto riguarda l'acqua gasata dovrebbe denunciare le ditte che la vendono se realmente facesse così male come lei pensa.


Inserito il: 03.10.2010 11:21 da decio armanini - Sito: http://www.decioarmanini.il
Cioè ma questi articoli sono angoscianti. A chi dobbiamo credere? Chi vuole costruirsi una vita alimentare e motoria sana attraverso la rete e le pubblicazioni incappa in un abisso di tutto e contrario di tutto, dove tutti parlano con la certezza di chi sicuramente non sbaglia. Dottore, lei addirittura sembra fare l'elogio dell'acqua frizzante, quando anche un bambino capirebbe che è quanto meno da evitare. E' comprensibile che bere troppo non fa bene, però penso che chi consiglia di bere almeno 2 litri, anche quando non si ha sete, faccia cosa giusta. E del resto questa è l'opinione altamente prevalente.


Inserito il: 05.07.2010 00:03 da Giovanni
L'idea del piano di sopra amici è nuovo e originale, ma ho pensato di acquistare il XX outlet store professinal è nel nostro profitto perché le cose hanno there qualità high e low price.When non siamo ricchi, può contribuire a salvarci 50-70% money lì, perché non comprare lì? www.dior-store.com


Inserito il: 19.06.2010 05:24 da Dior homme jeans - Sito: http://www.dior-store.com/Dior-homme-jeans.html
La questione della quantità di acqua da ingerire quotidianamente è in effetti molto delicata e sottovalutata, e dipende sicuramente dalla presenza o no di un soggetto sano o con patologie. Tuttavia la sensazione che berne troppa non è poi la cosa giusta da fare, la si ha spesso anche quando si eccede con la frutta, magari quella estiva, mi riferisco all'anguria, spesso infatti mi capita di esagerare e di sentire forti dolori addominali e a livello della vescica, senza pensare poi alla ritenzione idrica che ne deriva. Grazie per i suoi post.


Inserito il: 18.09.2009 20:56 da stefania


» Lascia un commento