RSS - Iscriviti! 
26
Giu
2012

L'aldosterone: questo sconosciuto conosciuto da pochi. Ipertensione, infiammazione e rischio cardiovascolare


Molto spesso dei pazienti vengono dal medico o dallo specialista allarmati per il riscontro di aldosterone elevato e il medico stesso resta sconcertato su come procedere. 
L’aldosterone è un ormone prodotto dalle ghiandole surrenali, scoperto abbastanza di recente nel 1953 e il suo meccanismo di azione è poliedrico. Agli albori della ricerca si era focalilzzato l’interesse sul fatto che l’aldosterone facesse trattenere nel rene il sodio e l’acqua e facesse eliminare nelle urine il potassio. La conseguenza era che un eccesso di aldosterone produceva un’ipertensione, per la ritenzione di acqua e ipopotassiemia, per la perdita di potassio nelle urine.

 Invia un commento
| Leggi commenti (0) - Letto  46183  volte
24
Mag
2012

Il dolore mestruale: attenzione anche all'endometriosi


Il dolore mestruale è una patologia molto frequente. Erroneamente talora la paziente giovane viene quasi educata dalla madre a sopportarlo dato che questa sarebbe una delle caratteristiche del ciclo mestruale e talora la sintomatologia diviene così intensa da precludere la normale attività lavorativa e la vita di relazione.
In realtà come per tutti gli altri dolori sia nel maschio che nella femmina il dolore mestruale deve essere studiato in modo da trovare se possibile la causa e la terapia soddisfacente.

 Invia un commento
| Leggi commenti (0) - Letto  13465  volte
07
Giu
2011

Amenorrea



Amenorrea L’amenorrea può essere primaria (non si è mai presentato il flusso) o secondaria ( assenza del ciclo mestruale per una durata superiore ai 6 mesi). L’amenorrea invece è fisiologica nella fase prima del menarca (epoca della prima mestruazione), in gravidanza, nel periodo di allattamento e nella menopausa

 Invia un commento
| Leggi commenti (4) - Letto  18717  volte
26
Ott
2010

La sterilità di coppia


Considerazioni generali

Nella coppia fertile, la probabilità di gravidanza è del 20-25% per ogni ciclo e raggiunge l’80% entro un anno di rapporti regolari, continui, non protetti. Solo il 20% delle coppie fertili concepisce entro il secondo anno.

 Allo stato attuale il 15-20% delle coppie istituzionalmente riconosciute presenta un problema di sterilità

Si intende con sterilità la mancata gravidanza di una coppia che ha attività sessuale regolare non protetta, dopo un anno di rapporti scoperti.

Il problema attualmente è molto frequente e molte cause sono state chiamate in gioco. Non è da trascurare la situazione ambientale degli ultimi decenni che ha visto una ricerca della gravidanza sempre più tardi nel tempo per problemi famigliari e lavorativi della coppia.


 Invia un commento
| Leggi commenti (0) - Letto  9600  volte
26
Mag
2010

Obesità e sindrome dell'ovaio policistico


La sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) è oggi (attualmente) una delle patologie più comuni in campo ginecologico, endocrinologico, dermatologico e metabolico. I vari aspetti della sindrome fanno afferire le pazienti a vari specialisti che magari si concentrano sul problema di loro pertinenza mentre è oramai assodato che si tratta di una malattia sistemica, che interessa in altre parole, vari campi della medicina interna. L’attuale a definizione diagnostica attuale di PCOS si basa sulla presenza di due di questi tre parametri: 1-oligo o amenorrea 2-segni clinici e/o biochimici di iperandrogenismo 3-quadro ecografico tipico (corona di, almeno 9, cisti alla periferia dell’ovaio) In base a tali parametri, la prevalenza della PCOS nella popolazione femminile fertile si aggira sul 10-15%.

 Invia un commento
| Leggi commenti (38) - Letto  44253  volte
Pagina 2 di 4   -  Indietro  1 [2] 3 4 Avanti